LO STRANO COMUNICATO DELL’ASSEMBLEA DEI LAVORATORI DEL 27 NOVEMBRE 2006 AL sasn NAPOLI

Napoli -

DOMANDA: Uno strano Sindacato appella come strano un comunicato approvato dalla maggioranza dei lavoratori, forse perché in un’assemblea pubblica hanno usato democrazia e rivendicazioni di diritti sacrosanti come quello alla Salute ?

RISPOSTA:  Lo strano Sindacato vorrebbe cambiare le carte in tavola.

Dopo anni di immobilismo sui problemi legati alla salute non è più possibile rinviare la soluzione e insabbiare tutto con la disinformazione !

Dietro sconosciuti motivi che hanno portato a compiere lavori di ristrutturazione al sasn NAPOLI in una Struttura Sanitaria del Ministero della Salute, nel discutibilissimo rispetto della legalità da parte di chi li ha commissionati, si celano probabilmente mediazioni di convenienza o non conoscenza del problema.

Ciò non giustifica comunque questo atteggiamento, che lede la dignità e la salute degli utenti e dei lavoratori tutti.

E’ venuta fuori la vera politica di quei Sindacati che con la spartizione della torta dei Fondi Pensione hanno completato il percorso, dopo 14 anni, di elezione a Sindacato di Servizi e non più Sindacato di difesa degli interessi generali dei lavoratori.

Dopo il documento a firma RSU, CGIL, RdB CUB E UGL, dove si approva il documento del 4 dicembre 2006 trasmesso al Direttore Generale del Personale Ministero Salute, al Direttore sasn NAPOLI, all’I.P.Se.Ma. e alle OO.SS., attendiamo le azioni del Ministero della Salute, che già sono state predisposte per alcuni Uffici Periferici Campani.

Si confida nell’intervento delle Istituzioni, che la Federazione RdB CUB Nazionale e Regionale hanno già attivato per altre strutture sanitarie, che non vadano disattese come spesso è accaduto per motivi burocratici e politici causa l’insabbiamento di tali denunce.

Napoli, 12-01-2007   

I componenti RSU sasn NAPOLI:  (Pietro Paudice - Domenico Meles) - Il Coordinamento Regionale - Il Coordinamento Nazionale