15 gennaio RIUNIONE PER AGGIORNAMENTI SUI SASN

. . . BUONE NOTIZIE . . .

Roma -

Martedì 15 gennaio SIAMO STATI CONVOCATI DAL DIRETTORE GENERALE DEL PERSONALE dott. Celotto PER AGGIORNAMENTI SUI S.A.S.N.

 

SI FORNISCONO CHIARIMENTI IN MERITO ALLA QUESTIONE DEI S.A.S.N.

 

E’ MOLTO ARDUO IPOTIZZARE QUALE SARA’ L’EVOLUZIONE IN UNO SCENARIO POLITICO-ECONOMICO DI CONFUSIONE ED INCERTEZZA RESO ANCOR PIU’ DIFFICILE DALLA COMPLESSITA’ DELLE NORME CHE NON SONO DI FACILE LETTURA, MA IL GRANDE E COSTANTE LAVORO SVOLTO COMINCIA A DARE PRIMI RISULTATI.

 

PROVIAMO A FARE IL PUNTO DELLA SITUAZIONE:                                                              

PARTIAMO DALLA RIUNIONE DEL 27 dicembre CON IL DIRETTORE GENERALE DEL PERSONALE dott. Celotto. RIVOLGENDOSI ALLA USB-PI IL dott. Celotto HA DETTO CHE IL MINISTRO DELL’ECONOMIA DEL GOVERNO MONTI NON AVEVA INTENZIONE DI ASSEGNARE AI DIPENDENTI DEGLI UFFICI S.A.S.N. L’ART.7 NELL’ASSEGNO AD PERSONAM COME QUOTA FISSA, COSTANTE E PENSIONABILE NELLO STIPENDIO MENSILE CHE LE ASL AVREBBERO CORRISPOSTO, MA SOGGETTO AGLI ANDAMENTI DEL SALARIO ACCESSORIO. E A QUESTE CONDIZIONI IL dott. Celotto HA CHIESTO DI MANTENERE I DIPENDENTI DI RUOLO DEI S.A.S.N. NEL MINISTERO DELLA SALUTE PERCHE’ A QUESTE CONDIZIONI NON E’ POSSIBILE “CEDERE” I DIPENDENTI DEI S.A.S.N. ALLE REGIONI-ASL IN ASSENZA DI QUELLO CHE ERA STATO PROMESSO.

UN OBIETTIVO CHE INSIEME AL RITIRO DELLA NORMA DI TRASFERIMENTO ALLE REGIONI, DA OLTRE UN ANNO LA USB-PI, SENZA APPOGGIO POLITICO/SINDACALE, STA PERSEGUENDO E SI STA BATTENDO INSIEME AI SUOI ISCRITTI ED AI LAVORATORI DEI S.A.S.N. DAL PRIMO MOMENTO ERA CHIARO CHE, POSTO IN QUESTI TERMINI, IL DL BALDUZZI E LO SCHEMA DPCM DEL 6 novembre CHE PREVEDE IL “MANTENIMENTO” DELL’ART.7, AVREBBE SOLOC ONSENTITO DI CONTINUARE A PERCEPIRE L’ART.7 COSI’ COME E’ AVVENUTO FINO AD OGGI OGNI ANNO, CON IL PAGAMENTO A TUTTI I DIPENDENTI DEL MINISTERO L’ANNO SUCCESSIVO ALL’AUTORIZZAZIONE DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA, CHE PERALTRO HA SEMPRE CONSIDERATO L’ART.7 UN ACCESSORIO. ALTRA COSA E’ L’ART.7 IN BUSTA PAGA COME LO STIPENDIO, L’INDENNITA’ INTEGRATIVA SPECIALE E L’INDENNITA’ DI AMMINISTRAZIONE.

 

MA PER QUESTO OCCORRE UNA NORMA CHE CONSENTA LA STABILIZZAZIONE CHE RENDA L’ART.7 COME IL TRATTAMENTO ECONOMICO FONDAMENTALE !

 

MA ANCHE QUANDO ERA POSSIBILE LA RdB-PI, CHE DAL 1999 HA AVANZATO TALE RICHIESTA E CERCATO DI CONDURRE QUESTA BATTAGLIA, E’ STATA SEMPRE OSTACOLATA DALLE OO.SS. E DALL’AMMINISTRAZIONE DELL’EPOCA CHE SOSTENEVANO CHE L’ART.7 NON ERA UN ACCESSORIO MA UN’INDENNITA’ FISSA ! ECCO ALLORA SMASCHERATO IL TRANELLO: LO SCHEMA DI DPCM SUI S.A.S.N. 6 novembre 2012 PREVEDE IL “MANTENIMENTO” IN ASSEGNO AD PERSONAM DELLA DIFFERENZA TRA LE VOCI FISSE E CONTINUATIVE DEL TRATTAMENTO ECONOMICO FONDAMENTALE E ACCESSORIO DEL MINISTERO SALUTE RISPETTO A QUELLO PREVISTO DAL CCNL SANITA’ APPLICATO AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, OLTRE GLI ALTRI EVENTUALI ASSEGNI AD PERSONAM SPETTANTI (EX FERROVIERI), CHE NON EQUIVALE ALL’ART.7 FISSO E GARANTITO !

 

COME PENSAVANO DI CONVINCERE I DIPENDENTI DEI S.A.S.N. TRASFERITI ALLE ASL CHE L’ART.7, SALARIO ACCESSORIO, SAREBBE DIVENTATO UNA VOCE FISSA MENSILE NELL’ASSEGNO AD PERSONAM AL PARI DELLO STIPENDIO ?

LA DIFFERENZA MANTENUTA NELL’ASSEGNO AD PERSONAM E’ QUINDI VARIABILE PERCHE’ OGNI RIDUZIONE DELLE SOMME RIASSEGNATE DAL MEF PER L’ART.7 SAREBBE UNA DIMINUZIONE DELL’ASSEGNO AD PERSONAM PERCHE’ RIASSORBIBILE !!

 

SE VERRA’ APPLICATO IL DL BALDUZZI E IL DPCM DI TRASFERIMENTO, I DIPENDENTI DEI S.A.S.N. SARANNO TRASFERITI ALLE ASL, SARA’ LORO APPLICATO IL CCNL (Contratto Collettivo Nazionale Lavoro) DEL S.S.N. OGNI ANNO BISOGNERA’ ATTENDERE CHE IL MINISTRO DELL’ECONOMIA AUTORIZZI LA RIASSEGNAZIONE DELLE SOMME CHE VANNO CONTRATTATE PER L’ART.7 PER TUTTI I DIPENDENTI DEL MINISTERO SALUTE. INFINE IL MINISTERO SALUTE DOVRA’ TRASFERIRE LE QUOTE ART.7 AD OGNI SINGOLA REGIONE E QUESTE DOVRANNO POI ATTRIBUIRLE CON I TEMPI DOVUTI AI DIPENDENTI DEI S.A.S.N. TRASFERITI ALLE ASL ! NESSUNA VENGA A DIRE “MA E’ OVVIO”, PERCHE’ IL DIRETTORE GENERALE DELLE PROFESSIONI SANITARIE dott. Leonardi, IL MINISTRO Balduzzi E PURTROPPO TROPPE OO.SS. HANNO SEMPRE SOSTENUTO CHE L’ART.7 SAREBBE STATO ASSEGNATO IN BUSTA PAGA MENSILMENTE COME QUOTA FISSA E PENSIONABILE AI DIPENDENTI DEI S.A.S.N. TRASFERITI ALLE ASL.

 

NIENTE DI PIU’ FALSO, FORSE QUESTO GIOCO E’ STATO CONDOTTO PER TENERE BUONI I LAVORATORI . . . MA IL GIOCO E’ BELLO QUANDO DURA POCO ! IL TRASFERIMENTO DELLE COMPETENZE DEI S.A.S.N. ALLE REGIONI E’ STATA UNA SCELTA DEL TUTTO SBAGLIATA DEGLI ULTIMI 2 GOVERNI, CHE INOLTRE TAGLIA L’ASSISTENZA SANITARIA E NON COLPISCE GLI SPRECHI, CHE POTEVANO ESSERE AZZERATI INTERNALIZZANDO I SERVIZI DELLE “CONVENZIONATE”.

ORA ANDIAMO AVANTI A PERSEGUIRE L’OBIETTIVO DEL MANTENIMENTO DI TUTTI I DIPENDENTI DEI S.A.S.N. NELL’ORGANICO DEL MINISTERO DELLA SALUTE, NON IN BASE ALLE VACANZE DI ORGANICO MENZIONATE DA QUALCHE FARNETICANTE O.S., EVITANDO IL TRASFERIMENTO ALLE REGIONI. E SU QUESTA POSIZIONE ORA SIAMO SUPPORTATI DALL’AMMINISTRAZIONE ! CHIEDIAMO E SPERIAMO CHE NELLA RIUNIONE DEL 15 gennaio IL DIRETTORE GENERALE DEL PERSONALE dott. Celotto CONFERMI CHE TALE E’ L’OBIETTIVO DEL MINISTERO DELLA SALUTE E CHE SI CHIEDA ALLA POLITICA E AL PROSSIMO GOVERNO DI CONGELARE PER SEMPRE QUESTO SCIAGURATO TRASFERIMENTO NON SOLO DI TUTTI I DIPENDENTI DEI S.A.S.N. MA ANCHE DELLE COMPETENZE DEI S.A.S.N. ALLE REGIONI !

 

NOI SIAMO DA SEMPRE FIDUCIOSI E LO ABBIAMO DIMOSTRATO FINO AD OGGI INSIEME AI DIPENDENTI DEI S.A.S.N. LA LINEA DI CONDOTTA DELLA USB-PI DIMOSTRA CHE LE PROPOSTE DEI LAVORATORI ARGOMENTATE E SUPPORTATE CON CONVINZIONE, DETERMINAZIONE ED UNITA’ RAPPRESENTANO L’ARMA VINCENTE. LA USB-PI FA APPELLO AI LAVORATORI DEL MINISTERO AD UNIRSI IN QUESTO OBIETTIVO A TUTELA DI TUTTO IL PERSONALE DEI S.A.S.N. DEL MINISTERO DELLA SALUTE. RECUPERIAMO IL TEMPO PERDUTO, TUTTO E’ ANCORA POSSIBILE, SE SUPPORTATI DAI LAVORATORI E DAL RIPENSAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI I DIPENDENTI DI RUOLO E A CONVENZIONE DEI S.A.S.N. E GLI UTENTI CE LA FARANNO A RAGGIUNGERE L’OBIETTIVO !

E A VINCERE SARANNO TUTTI I LAVORATORI E IL MINISTERO DELLA SALUTE ! ! !

 

Il Coordinamento nazionale USB-PI

La delegazione USB-PI

I delegati ed iscritti USB-PI degli Uffici SASN NAPOLI, GENOVA e SEDI


In allegato il COMUNICATO

USB Pubblico Impiego MINISTERO SALUTE

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati