Contratto Funzioni Centrali, questa volta ne vogliamo uno vero!

Roma -

Il 29 aprile è prevista l’apertura della stagione contrattuale 2019-2021, alla quale la USB Funzioni Centrali parteciperà con l’obiettivo di ottenere finalmente un contratto vero dopo il pessimo accordo del 2018 nel quale, a distanza di dieci anni dal precedente, ai lavoratori non è stato riconosciuto neanche il 50% del recupero dell’inflazione maturata negli anni di blocco dei contratti.

 

USB chiederà all’Aran:

  •  Recupero del potere d’acquisto delle retribuzioni;
  •  Riduzione dell’orario settimanale a 32 ore a parità di retribuzione;
  •  Soluzione al diffuso mansionismo;
  •  Sviluppi professionali oggettivi e trasparenti;
  •  Valorizzazione del lavoro di gruppo contro il mito della valutazione individuale;
  •  Cancellazione del taglio alla retribuzione accessoria in caso di malattia e fasce di reperibilità uguali al lavoro privato;
  •  Abrogazione della norma contrattuale che obbliga a firmare il contratto collettivo per poter esercitare la funzione sindacale nei posti di lavoro.

 

Queste alcune delle proposte qualificanti che fanno parte della Piattaforma sulla quale USB Funzioni Centrali cercherà di strappare un buon contratto all’Aran.

 

USB Pubblico Impiego

 

28-4-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati