FUA 2012 - Internalizzazione dei Servizi - Risparmi

NO ad Accordo FUA 2012 al ribasso, solo e sempre per i Lavoratori del Comparto ! NO all’effettiva presenza ! NO alla premialità nella decentrata con le RSU !

Roma -

 

Sono le nostre posizioni emerse nella riunione con il direttore del Personale sul FUA 2012.

I Lavoratori non possono sottostare a continui accordi al ribasso, ultimo quello del FUA 2012 subordinato all’effettiva presenza, alla premialità nella decentrata con le RSU, ad un aumento di alcune indennità e all’introduzione di indennità per il servizio “1500” finanziato con i soldi dei Lavoratori del FUA 2012.

 

La premialità non si può applicare né ora né mai, né tanto meno nella decentrata:

1. Perché non sono stati definiti i criteri della valutazione, che l’ultimo accordo ha cambiato e peggiorato con intesa tra il governo e tutte le OO.SS. (esclusa la USB-PI).

2. Perché le risorse aggiuntive per differenziare il salario accessorio non sono mai state definite.

Inoltre i progetti “trasversali” per il 2012 non sono definibili e quantificabili ex-post in quanto essi nell’anno 2011 non sono stati mai comunicati alle OO.SS. e ai Lavoratori al fine di consentirne la partecipazione secondo pari opportunità nell’anno 2012.

E poi ancora non è chiusa la decentrata FUA 2011 sede centrale Roma, figurarsi quella del 2012 quando vedrà la luce . . .

 

Effettiva presenza FUA 2012

Del FUA 2012 sono stati utilizzati € 939.516 x l’acconto di € 500 già corrisposto.

Restano € 2.120.000 per il compenso finalizzato.

La proposta del direttore del Personale prevede di destinare € 1.060.000 a tutti e altri € 1.060.000 in base alla presenza effettiva, che tra l’altro penalizzerebbe anche assenze mai decurtate fino ad oggi (congedi maternità e paternità, parentali, malattia figli, cure x patologie gravi, L.53/2000, assenze L.104 dei dipendenti portatori di handicap grave, assenze L.104 assistenza ai parenti, ricovero ospedaliero - day hospital, permessi lutto, infortuni sul lavoro e cause servizio, altri PR, ecc). Tale proposta ci sembra non giusta e irricevibile!

 

Indennità FUA 2012

La proposta del direttore prevede di destinare un totale di € 380.500.

Per quella di consegnatario e cassiere propone di destinarla a 4 funzioni svolte in sede centrale, col rischio di innescare ora e il prossimo anno rivendicazioni dei colleghi degli uffici periferici che svolgono pari funzioni. Ne ha proposto una per il servizio di “1500” che i colleghi hanno svolto con professionalità in orario di lavoro ordinario e festivo.

Ma con questa politica il FUA sarà destinato ad essere utilizzato esclusivamente per incentivare taluni servizi e attività svolte a danno di altre ?

 

Decentrata FUA 2012

Il direttore del Personale ha proposto di destinare € 515.420 alla decentrata che le RSU contratteranno con i direttori di ogni singola regione, con l’introduzione di ulteriore criterio della premialità e della qualità della prestazione individuale.

L’Amministrazione, allora, ha già stabilito di introdurre nel sistema di valutazione delle prestazioni individuali 2012 del personale del Comparto tale criterio, che permetterebbe di applicarlo in sede decentrata ?

Si sbaglia di grosso, non lo permetteremo mai !

Sarebbe una mazzata ulteriore che non possiamo accettare !

 

Internalizzazione servizi

Se venissero gradualmente internalizzate le attività di informatica che con professionalità centinaia di tecnici ed informatici di Almaviva e ditte in subappalto svolgono, il direttore del Personale utilizzerebbe il FUA introducendo indennità specifiche da destinare a poche decine di informatici del Ministero (che svolgono il servizio con altrettanta professionalità) ?

Diventerebbe un FUA di indennità ! E i milioni di euro di risparmio che strada prenderebbero, sempre e solo verso un parziale aumento di premi per alcuni direttori generali o servirebbero in parte per assumere all’interno anche i Lavoratori che svolgono le attività in appalto ?

L’internalizzazione di un servizio da privato a pubblico è un risparmio di costi e quel risparmio non deve certo essere pagato dai Lavoratori !

Il direttore le sa queste cose. Non si possono usare 2 pesi 2 misure. Tagli e differenziazioni solo per i Lavoratori del Comparto e spese folli per tutto il resto ! Perché pagare ricche consulenze esterne come quella di € 90.000 annui (decreto Ministro Balduzzi 26/4/12) per incarico di dirigente II fascia per l’espletamento delle funzioni di diretta collaborazione presso la struttura tecnica permanente per la misurazione della performance, operante nell’OIV (Organismo Indip. di Valutazione) ed € 40.500 annui per l’incarico di

presidente dell’OIV ?

Siamo disponibili a firmare solo se si torna, almeno, ai criteri dell’Accordo FUA 2011. In tempi di vacche magre, ma non per tutti, non accettiamol’ulteriore peggioramento delle condizioni economiche e l’ulteriore attacco alla dignità e ai diritti dei Lavoratori.

Invitiamo i Lavoratori alla mobilitazione permanente

USB Pubblico Impiego MINISTERO SALUTE

COMUNICATO ALLEGATO

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati