LETTERA DI PROTESTA USB P.I. AL MINISTRO DELLA SALUTE LORENZIN CHE ANNULLA L'INCONTRO DEL 4 DICEMBRE CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

- LA LETTERA ALLEGATA

Roma -

Ministro della Salute

On. Beatrice Lorenzin

L.re Ripa, 1 00197 ROMA

 

E, pc A tutti i lavoratori

 

 

 Egregio Ministro,

 

 

 ce lo poteva dire che non è possibile tenere fede agli impegni presi e agli incontri che ci aveva prospettato, dando modo a tutte le parti coinvolte di fare le opportune valutazioni, o ci sono altri motivi che hanno portato all’annullamento dell’incontro?

 

Comprendiamo l’attuale situazione politica che non consente il pieno rispetto degli impegni assunti.

 

Ma ci sono i lavoratori precari che dal 1° gennaio 2014 non avranno più un contratto di lavoro perché licenziati, ci sono i SASN, ci sono i lavoratori che aspettano ancora di conoscere come e quando andranno in pensione per la spending review, c’è una riorganizzazione del Ministero della Salute da fare che, se senza i SASN, produrrebbe un Ministero fantasma.

 

 Ciò che non comprendiamo è la scarsa attenzione verso queste cose, Ministro, verso i lavoratori che verranno licenziati e verso i 400 Lavoratori dei SASN che dopo la Legge Balduzzi ora si vedono inseriti anche nel programma di revisione della spesa del commissario Cottarelli, che prevede il completamento del trasferimento dei SASN.

 

 Eppure per giungere a questo incontro il direttore generale del Personale ci aveva informato della necessità di predisporre degli incontri periodici con Lei con il dichiarato intento di trovare idonee soluzioni che confermassero i suoi impegni a mantenere competenze e personale dei SASN nel Ministero della Salute, a salvaguardia dei livelli occupazionali attualmente presenti.

 

 Queste previsioni ci venivano confermate dalla bozza di regolamento 2012 che vedeva le competenze e i SASN nella D.G. della Prevenzione.

 

 Il direttore generale, inoltre, ci aveva confermato in una assemblea con i dipendenti del SASN Napoli la Sua volontà, Ministro, di mantenere presso il Nostro Ministero competenze e dipendenti.

 

 Ministro, sarà che dopo la presentazione del programma di revisione di Cottarelli e la mancata modifica della Legge Balduzzi, non potrà mantenere questi impegni ?

 

E’ per questi motivi che ha annullato l’incontro odierno?

 

Ma i lavoratori devono e vogliono sapere la verità sul loro destino.

 

 Dopo 2 anni di “balletti” politici nessuno si può sottrarre dalle proprie responsabilità e tenere sospese le sorti di centinaia di lavoratori, sia che essi siano trasferiti alle ASL in nome della Legge Balduzzi e della revisione della spesa, sia che essi permangano nel Ministero della Salute, sia che esista una terza ipotesi.

 

 Noi Le chiediamo e crediamo che quel “completamento trasferimento competenze SASN“ nel programma di revisione di Cottarelli si traduca in completamento del trasferimento competenze dei SASN ad un’altra direzione generale del Ministero della Salute, come da Suo impegno Ministro.

 

 Noi Le chiediamo e crediamo che ai lavoratori precari deve essere dedicato un impegno per garantire la loro stabilizzazione, che chiediamo da anni in tutta la P.A.

 

 Ma è giusto che si sappia che i Lavoratori Precari e i Lavoratori dei SASN non si arrendono: se non avranno certezze in breve tempo si aspetti proteste sotto il Suo Dicastero con rinnovata determinazione e con spirito certamente diverso rispetto a quello comprensivo dimostrato fino ad oggi.

 

Distinti saluti

USB Pubblico Impiego Ministero Salute

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati